YOOtheme

In Italia la scommessa del Cloud Computing è appena cominciata. Tra efficienza e risparmio, si lascia la crisi alle spalle e si punta allo sviluppo. In gioco il futuro dell'IT.

 

 

 

 

"Computing is turning into a utility (*)". Oltre alle competenze più che decennali, ciò che caratterizza la Scube NewMedia (con sedi a Milano e Roma) è la sua capacità di aver previsto in anticipo il potenziale del CloudComputing e di aver scelto partner di riferimento leader di settore: Google, BrightCove, Amazon...

Inserto speciale del Sole24Ore "CloudComputing" del 22 febbraio 2010
Information Access, Video & GeoSpatial (pdf)

(*) Nicholas Carr

Brightcove si sta muovendo in modo aggressivo per aiutare i propri clienti a sfruttare tutte le nuove funzionalità di "video mobile" che saranno disponibili su una vasta gamma di dispositivi mobili grazie al supporto del nuovo Flash Player 10.1. Estendendo il supporto per il nuovo Flash Player, Brightcove renderà più facile per i propri clienti il deployment di video per dispositivi mobili, permettendo a loro di approfittare di tutte le stesse caratteristiche, che sono disponibili su player per PC.

   

Questo significherà soltanto la personalizzazione di un unico player video, invece di doverne creare uno per il PC e un altro per la riproduzione su mobile etc... I clienti saranno in grado di utilizzare su dispositivi mobili tutte le stesse features quali social sharing, video analytics, and advertising che già oggi sono disponibili per gli utenti dei  player Brightcove sui PC.

Clicca qui per maggiori informazioni

Scube NewMedia ha deciso questo anno di fare un dono per i suoi auguri e regali di Natale all'associazione Bambini più Diritti www.bambinipiudiritti.it  che si occupa di elaborare, promuovere, realizzare progetti di solidarietà sociale, civile, culturale, caritativa tra cui l'attuazione di iniziative socio-educative e culturali finalizzate alla difesa dei diritti dei bambini e all'interculturalità.

In particolare il contributo di Scube è diretto a finanziare il progetto "Digital Bridge" - Un ponte tecnologico con le scuole dei campi profughi Sahrawi. 

Anche la Regione Lazio ha scelto la tecnologia GeoCMS, basata su Google Maps, che da qualche settimana è integrata nella sezione Mappe Interattive del portale www.culturalazio.it

Grazie alle mappe sarà facile e veloce individuare un attrattore culturale ("luogo di eccellenza di riconosciuto rilievo nazionale ed internazionale dal punto di vista archeologico, architettonico o paesistico"), un evento, un teatro, un museo, una biblitoeca e qualunque altro elemento del patrimonio artistico e culturale della Regione Lazio.

Inoltre le mappe vi restituiscono tutte le informazioni sul percorso per raggiungere il vostro POI (Point of Interest).

All'ultimo Com-PA (Salone Europeo della Comunicazione Pubblica dei Servizi al Cittadino e alle Imprese), tenutosi lo scorso novembre, il portale culturale della Regione Lazio, giunto alla versione 3.0, ha ricevuto un premio per la categoria “Servizi Interattivi”, ottenendo dalla giuria anche una menzione speciale per il premio “Canali tematici”.

A questo link potete guardare il video della premiazione.